Emilio Pedroni il fattore del film ci ha lasciato

15 Novembre 2014 Palosco (BG)

Emilio Pedroni (braccia conserte)
 con Enrico Torricelli (primo piano)
Foto di Enrico Leoni
Si sono svolti oggi alle ore 15.00 presso la chiesa parrocchiale di Palosco i funerali di Emilio Pedroni "ol fatur" del film l'Albero degli Zoccoli. Classe 1928 Emilio è spirato giovedi 13 novembre dopo un ricovero di circa tre settimane presso l'Ospedale di Treviglio.
Emilio ha impersonato il "severo" fattore nel film capolavoro di Olmi, scelto casualmente mentre stava portando al trovarobe del film un vecchio attaccapanni. "Lei deve lavorare con me" gli disse Olmi non appena lo notò " Per far che cosa" rispose Emilio, " Ho bisogno di una persona come lei, perchè i candidati che ho per il ruolo del fattore non sono cotti dal sole e dal lavoro come lei". E Olmi come al solito ci vide giusto, e così Emilio assicurandosi che l'impegno per la parte che doveva svolgere non intralciasse  la sua attività di contadino accettò.
Ho conosciuto personalmente Emilio durante la mia ricerca sui luoghi del film, ed in seguito ha sempre accettato con entusiasmo gli inviti a partecipare a questa o quella iniziativa che avesse come tema il film per il quale aveva recitato una parte importante. Di Lui mi colpì molto il modo rispettoso con il quale si rivolgeva dandomi sempre del Lei, io che potevo essere suo figlio. Un umiltà e dignità rare, in una persona che nonostante l'età appariva veramente "in gamba", ancora alto e forte, occupandosi ancora di una decina di pertiche di terra nella sua Palosco.
Un uomo di altri tempi verrebbe da dire, e sicuramente lo era, cresciuto con la terra, e con la fede, padre esemplare, per il quale la famiglia veniva prima di tutto.
Ciao e Grazie Emilio per aver vissuto, e per il tuo ruolo nel film, tu che dovevi essere severo come si conveniva ad un fattore di fine ottocento ma che come mi dicesti un giorno, facevi fatica ad interpretare in quanto avevi la risata in tasca.